Cerca il tuo immobile

CERCA IL TUO IMMOBILE


IMMOBILIARE PER TUTTI: il preliminare di vendita (COMPROMESSO)

Inserito il 28/01/2021

Il preliminare di vendita (o compromesso) è uno dei punti più importanti nel lungo percorso dell’acquisto di una casa, poiché si tratta del momento in cui le due parti, proprietario ed acquirente, si incontrano contestualmente firmando una promessa di vendita e dove l’acquirente consegnerà l’assegno con la caparra confirmatoria al proprietario.

 

L’agenzia Che Casa effettua preliminari di compravendita SOLO ed ESCLUSIVAMENTE da un notaio, scelto, come prevede la legge, dalla parte acquirente.

Perché la nostra agenzia sceglie di fare il preliminare solo dal notaio? Per garantire la massima tutela ai nostri clienti! Infatti, in una compravendita fra privati, il notaio incaricato di stipulare un preliminare effettuerà delle verifiche sull’immobile, che non saranno complete e totali come quelle previste per il rogito, ma comunque estremamente importanti per la tutela delle parti. Alcune di queste verifiche sono:

-       Visura ventennale: controllo dei passaggi di proprietà e delle variazioni catastali negli ultimi vent’anni dell’immobile, ad esempio per verificare che non ci siano state donazioni e/o altro.

-       Visura ipotecaria: non bisogna preoccuparsi se l’immobile che vogliamo acquistare ha un’ ipoteca; tutti coloro che hanno stipulato un mutuo hanno un’ ipoteca, ma è sempre bene verificare che non ve ne siano altre di cui non siamo a conoscenza.

Pertanto, a prescindere dal fatto che tu voglia acquistare un immobile con noi, con un’altra agenzia o senza l’ausilio di un mediatore, ti consigliamo caldamente di effettuare il compromesso da un notaio.

 

Nella compravendita di un immobile in fase di costruzione, “sulla carta”, dove il venditore è una società che per destinazione primaria ha la costruzione e vendita di immobili, le regole cambiano!

Come previsto dal decreto legislativo 12 gennaio 2019, numero 14 (art. 385,ss), quando acquistiamo un immobile da un costruttore, il preliminare di compravendita deve essere OBBLIGATORIAMENTE stipulato da un notaio con la formula “preliminare trascritto”.

In questo caso specifico non è più una scelta stipulare il compromesso dal notaio ma un obbligo di legge. Questa modalità costerà decisamente più che una semplice registrazione di una scrittura privata ma è a tuo vantaggio; infatti, considerato anche che il costruttore dovrà produrre una fidejussione a tua garanzia, non esiste formula d’acquisto più tutelante per la parte acquirente.

Ti consigliamo quindi di valutare molto attentamente un acquisto di un immobile di nuova costruzione che non preveda la modalità sopra citata.

 

Nel prossimo articolo continueremo a trattare l’argomento!